In questo articolo vorrei far riflettere chi è in bilico, chi ancora non ha deciso veramente sulla questione vaccinale.

A meno di non tapparsi occhi e orecchie , ormai tutti sanno che i vaccini hanno degli effetti collaterali. Molti cercano con la logica di uscire dal dubbio di cosa fare valutando i pro e i contro. È peggio il covid? È peggio il vaccino? Quanti effetti collaterali ci sono? Quanto veramente è rischioso il covid nonostante la propaganda imperante? Come si fa a decidere ?

Non voglio qui tediarvi con numeri e statistiche, non è un articolo informativo ma di riflessione, di domande.

Escludiamo per un momento l’eventuale esito esiziale di entrambe le scelte : l’eventualità di morire di covid o di vaccino.

Consideriamo però che qualcosa di grave vada storto in entrambe gli scenari (se va tutto bene non ci si porrebbe nemmeno il problema) .

Opzione 1) non vi vaccinate e potreste prendere il covid e avere delle pesanti conseguenze che vi porterete dietro tutta la vita.

Opzione 2) potreste fare il vaccino e avere dei gravi effetti collaterali che vi renderebbero inabili in qualche modo vita natural durante. (in realtà esiste anche l’opzione sfiga totale e avere effetti collaterali prima da vaccino e poi da covid oppure quella di effetti collaterali da covid nonostante abbiate fatto il vaccino ma in fondo sono sempre la stessa opzione 2).

In quale scenario vivreste meglio?

Vivreste meglio sapendo che la vostra inabilità è dovuta a un farmaco sviluppato da una multinazionale del farmaco e quindi potreste addossare la colpa a qualcun altro, oppure vivreste meglio sapendo che avete fatto la scelta di non vaccinarvi e il covid vi ha colpito in tutta la sua furia? a chi vi volete affidare? vi affidate a una multinazionale farmaceutica che essendo una SPA ha CERTAMENTE come fine ultimo quella di produrre utili vendendo vaccini oppure vi affidate al vostro sistema immunitario che CERTAMENTE è dalla parte della vostra salute?

vi affiderete alla “scienza” che fa questo vaccino o vi affiderete a Dio che ha creato il sistema immunitario? (per chi non ha fede i termini rimangono immutati).

In un caso avrete l’occasione di dare la colpa di questa vostra condizione a qualcun altro (alla casa farmaceutica, al dottore che ve lo ha consigliato, al governo che ve lo ha praticamente imposto , ecc) nel secondo, dovrete per forza di cose prendervi la vostra responsabilità di aver fatto una scelta forse sbagliata (in realtà ancora non sappiamo se veramente questo vaccino protegga oppure no visto che è sperimentale). Tale occasione tuttavia è molto effimera perché in qualunque caso deciderete voi e solo voi ne pagherete le conseguenze.

Datevi una risposta a questa domanda se volete veramente rispondere a questo dilemma : i rischi ci sono in entrambi i casi ma solo in uno potrete avere la scusa per addossare la responsabilità a qualcun altro.

Pensate di vivere meglio nel sentirvi responsabili della vostra salute oppure nel consegnarla a qualcuno diverso da voi?

Vivete meglio affidando la vostra vita alla “scienza” o a Dio?

Siete veramente convinti di sapere CHI sia “la scienza”? quella che vi vende il farmaco?

p.s.

c’è anche una scienza che può aiutare il sistema immunitario in tanti modi (cibo sano, relazioni sociali sane, movimento, vitamine, integratori , ecc, ecc) ma chissà perché si ignora sistematicamente tale possibilità e addirittura pare quasi che si pratichi la deliberata demolizione del sistema immunitario.

non è un mistero per la scienza infatti che relazioni sempre più problematiche grazie alle tensioni sociali innescate dalla propaganda martellante, i lockdown che non ci fanno muovere fisicamente e prendere sole e aria fresca, fiacchino il sistema immunitario.

Che vogliano uccidere Dio?